Pagine

La vera Sacher Torte...


... la fanno solamente a Vienna all'hotel Sacher e forse in una altra famosissima pasticceria viennese.
Infatti entrami si contendono la paternità della torta storica la cui ricetta è coperta da una cappa di omertosità e da un segreto impenetrabile.

Forse, tant'è vero che ogni tanto qualcuno, soprattutto in tv dichiara che quella che si appresta a preparare è la Sacher Torte.

Quella che vedete nella foto non è una "S.T." ma una ottima torta al cioccolato con salsa al mascarpone.

Eccovi la ricetta:

per la torta:

200 g di farina oo setacciata
150 g di burro morbido
150 g di zucchero a velo
    6    uova intere dividento i tuorli dagli albumi
    1    stecca di vaniglia
200 g di cioccolato fondente extra


per la glassa:

150 g di acqua
  50 g di zucchero semolato
300 g di cioccolato fondente extra


Montare il burro con 100 g di zucchero ed i semini dei vaniglia che avrete estratto con la punta di un coltellino dal baccello.
Quando il composto sarà omogeneo e liscio unire una alla volta le i tuorli d'uovo fino ad ottenere un impasto spumoso.
Dopo aver sciolto il cioccolato tritato, a bagno-Maria a bassa temperatura, unirlo al composto precedente sempre mischiano ed incorporandolo alla perfezione.

Montare a neve ben ferma gli albumi con 50 g di zucchero.

Incorporare piano piano la farina al composto e successivamente anche gli albumi montati.

Versare in una tortiera da 28 cm di diametro o meglio ancora in due tortiere più piccole.

cuocere in forno già caldo a 170 °C. per circa 40 minuti, quindi far raffreddare un poco per dare compattezza alla torta e rovesciarla per meglio raffreddarla. Coprirla con un panno per non farla seccare.

Tagliarla a metà in larghezza, e bagnarla con uno sciroppo di zucchero, quindi farcirla con abbondante marmellata di albicocche. Richiudere delicatamente e posarla su di una griglia per iniziare la glassatura, ma prima pennellarne la superficie con altro sciroppo e un sottile strato di ulteriore marmellata di albicocche.
Lasciare raffreddare bene la torta ma non in frigorifero e preparare la glassa ottenendo con acqua e zucchero uno sciroppo in cui verseremo il cioccolato sciolto a bagno-Maria.
Mescolare bene e quindi cospargere per caduta tutta la torta in una unica soluzione in modo che rimanga liscia e glassata perfettamente.

Non conservarla in frigorifero o la glassatura ne risentirà , così come anche la morbidezza della torta.

Che dirvi, buon appetito!




5 commenti:

Federica ha detto...

Tu non sai quante ricette di torte sacher ho fatto e quante delusioni ho avuto, sono tutte ottime torte al cioccolato con glassa che rimane,nella meggior parte dei casi morbida, ma non sono sacher. Mio marito se la ordina su internet o quando passiamo dal nord si fa spesso un passaggio a Bolzano,unico posto in Italia dove c'è la pasticceria dell'hotel Sacher...se questa funziona...oddio quanto lo spero!! Ti farò sapere!

LaButterfly ha detto...

Non potrai credere che proprio tre giorni fa io e mia madre abbiamo provato a fare la Sacher, ovviamente come dice Federica non è uscita una sacher, ma una buona torta al cioccolato.
Ci accontentiamo!

Segreti Inconfessabili [ di una mente culinaria ] ha detto...

Per Federica e per Butterfly:

in verità io ho una ricetta che somiglia molto alla sacher, ma quando la faccio la presento sempre come una alternativa in quanto quella originale io non posso frlo.
E' una validissima alternativa e raccoglie sempre molti consensi.
La ricetta che ho pubblicato qui sopra è un estratto della mia alternativa.
il mio consiglio è:
provatre questa ricetta ed il segreto sta nella lavorazione iniziale e nella glassa fata con lo sciroppo.

Poi mi fate sapere ok? Ci conto!
Ciao, Gualtiero.

Glu.fri cosas varias sin gluten ha detto...

Ma perche' insistere con 'sta Sacher quando ci sono tantissime buone torte al cioccolato...! Mi piace la salsa al mascarpone !

Segreti Inconfessabili [ di una mente culinaria ] ha detto...

Per esempio anche una semplice "Caprese" è una gran bella e buona torta al cioccolato ed è anche semplice da preparare!
Più tardi scrivo la alsa al mascrpone!

Condividi sul tuo Social Network preferito